Cos'e la | 10 mins read

Che cos'e la gestione della catena di fornitura? Process, Best Practices e More

what is supply chain management process best practices more

By

Supply Chain Management consente alle aziende di spostare le materie prime, costruire prodotti e consegnarle ai clienti in modo efficiente ed efficace.

Il concetto di gestione della supply chain e in circolazione da decenni. Ma negli ultimi anni, le catene di fornitura sono state sotto i riflettori per il loro potenziale di creare o rompere le aziende.

Nel 2014, un sondaggio Deloitte ha rivelato che il 79% delle aziende con catene di approvvigionamento efficaci raggiunge una crescita dei ricavi superiore al settore. Avanti veloce al 2019, e lo stesso vale. Secondo un rapporto Accenture, il 46% delle aziende che hanno integrato la business intelligence digitale nelle loro catene di fornitura ha raggiunto o superato il ritorno sull'investimento. D'altra parte, la mancata ottimizzazione della catena di fornitura puo portare a operazioni inefficienti, a relazioni con i fornitori scadenti e a una diminuzione della visibilita dei movimenti delle scorte.


Ma cos'e la gestione della supply chain e come funziona?

In poche parole, la gestione della supply chain (SCM) e il processo di gestione del movimento di forniture, prodotti e servizi di un'azienda nel modo piu efficiente ed economico possibile. E nell'odierno mercato globale e omnicanale, la gestione della supply chain e emersa come uno strumento vitale per rimanere competitivi.

Informazioni sulle catene di fornitura

understanding supply chains 1594849484 2619

Una catena di fornitura e un termine ombrello che si riferisce alla serie di passaggi necessari per costruire e vendere prodotti e servizi. Cio include-

  • l'approvvigionamento di materie prime dai fornitori
  • La produzione di beni o lo sviluppo di servizi
  • Il movimento dei prodotti finiti dal magazzino/centro di distribuzione al rivenditore o rivenditore
  • La vendita di prodotti finali al cliente
Pensa a ogni fase di questa rete come i singoli collegamenti che compongono una catena, da qui il termine, catena di fornitura. Gli attori coinvolti nella catena di fornitura includono produttori, fornitori, aziende di magazzino, fornitori di logistica, centri di distribuzione, grossisti e rivenditori.

Vantaggi della Supply Chain Management

Come accennato in precedenza, le aziende con pratiche efficaci di gestione della supply chain tendono a vedere una maggiore crescita dei ricavi. Ma i vantaggi della gestione della supply chain sono piu ampi di quanto si possa pensare. Questi includono-

  • Miglioramento della collaborazione - Secondo un report Oracle, meta delle societa con catene di fornitura frammentate subisce opportunita di vendita perdute a causa della condivisione inefficiente delle informazioni sulla catena di fornitura.
  • Gestione dei rischi - Ottenere una visione completa e granulare della supply chain puo rivelare rischi quali potenziali problemi di controllo della qualita e interruzioni. A sua volta, la comprensione di questi rischi apre opportunita di efficienza; Oracle ha scoperto che l'87% delle aziende potrebbe ridurre il proprio inventario del 22% semplicemente avendo una migliore visibilita della supply chain.
  • Costi generali piu bassi - La gestione delle attivita della supply chain, come il magazzino e le previsioni della domanda, consente alle aziende di ridurre i costi generali associati alle scorte e alle scorte a movimento lento.
  • Maggiore efficienza - Cose come la gestione del movimento delle materie prime e la prevenzione dei ritardi di produzione consentono alle aziende di aumentare la produttivita e ridurre l'inefficienza.

Supply Chain Management vs. Logistics

I termini gestione della supply chain e logistica tendono ad essere confusi, in quanto entrambi implicano il movimento di prodotti e materiali commerciali. Tuttavia, la logistica e solo una componente della gestione della supply chain. Si riferisce in particolare al movimento e allo stoccaggio delle merci sia all'interno che all'esterno dell'azienda nel posto giusto e al momento giusto.

La gestione della supply chain e molto piu espansiva, coinvolgendo attivita quali lo sviluppo del prodotto, l'approvvigionamento di materie prime, la distribuzione dei prodotti finali, la finanza e la gestione delle relazioni con i clienti.

6 Componenti di Supply Chain Management

6 components of supply chain management 1594849484 7290

Per comprendere meglio come funziona la supply chain, aiuta a familiarizzare con i normali processi coinvolti nella gestione della supply chain. Un modo per farlo consiste nel comprendere i componenti del modello SCOR (Supply Chain Operations Reference).

Originariamente sviluppato dalla societa di consulenza manageriale, PRTM (una filiale di PwC), e successivamente approvato dal Supply Chain Council, il modello SCOR fornisce un quadro di best practice suddiviso in sei componenti della supply chain di base.

1. Planning
prevede la determinazione dei requisiti, delle risorse e della comunicazione di qualsiasi processo della catena di fornitura. Cio puo includere l'analisi della domanda di un prodotto, la verifica della conformita normativa, l'esecuzione di analisi dei costi e la pianificazione delle esigenze di manodopera attuali e future, tra molti altri.

2. Acquisti
Il componente Sourcing comporta l'approvvigionamento di materie prime, forniture e servizi necessari per creare l'offerta. La priorita e ottenere il miglior prezzo possibile senza sacrificare la qualita. Una volta che i fornitori sono sotto contratto, la sfida successiva sara monitorare e gestire le relazioni con i fornitori per mantenere la qualita e il flusso ottimale delle forniture.

3. Manufacturing
Making (o Manufacturing) e il luogo in cui si svolgono le attivita di assemblaggio, collaudo e imballaggio. Cio include anche la misurazione della qualita del prodotto, della produzione e della produttivita e dell'efficienza dei lavoratori per garantire il rispetto degli standard di qualita.

4. Consegna
Conosciuta anche come logistica, il componente Consegna copre-

  • Elaborazione degli ordini dei clienti
  • Distribuzione degli ordini ai magazzini
  • Trasporto degli ordini dal magazzino al rivenditore o al distributore

Come si puo immaginare, questo componente include anche l'inventario e magazzino, indipendentemente dal fatto che l'azienda appalti un fornitore di terze parti per gestire questi processi.

5. Restituzioni
Tutte le aziende hanno bisogno di un sistema che assicuri ai clienti di restituire gli articoli difettosi senza problemi e rapidamente. Questo sistema deve anche tenere conto della gestione di beni di fine vita, di solito prodotti che vengono gradualmente eliminati o rimossi dall'inventario a causa della scarsa domanda.

Per le merci difettose, il componente Resi deve definire le regole per tenere traccia delle prestazioni, dei costi e dell'inventario delle merci restituite. Tali regole possono includere-

  • La condizione dell'articolo Requisiti per la
  • restituzione degli articoli
  • Rimborsi
  • Lead time per le spedizioni di prodotti sostitutivi

6.
L' abilitazione del componente Enabling comporta la creazione di processi che supportano il flusso di informazioni lungo tutta la catena di fornitura, nonche la sua capacita di rispettare le normative. Questi processi di supporto includono le risorse umane, l'IT, la progettazione dei prodotti, il marketing, le vendite e la garanzia della qualita, tra gli altri.

4 fasi del processo di gestione della catena di fornitura

4 stages of the supply chain management process 1594849484 7635

Mentre diverse societa gestiscono una miriade di attivita nelle loro catene di fornitura, la maggior parte rientrera in questi processi primari- gestione della domanda, gestione del portafoglio prodotti, vendite e operazioni e gestione della fornitura.

1. Gestione
della domanda e composta da-

  • Demand Planning -Questo e il processo di previsione della domanda dei clienti, garantendo che una quantita sufficiente e una varieta di prodotti possano essere consegnati per soddisfare le esigenze future dei clienti senza avere un surplus.
  • Pianificazione merce- si tratta di pianificazione, acquisto e vendita di merci. L'obiettivo e massimizzare il ritorno sull'investimento e assicurarsi che i clienti possano acquistare i prodotti nel posto giusto, nel momento e nel prezzo giusto.
  • Pianificazione della promozione commerciale - Le promozioni commerciali sono una tattica di marketing progettata per le vendite al dettaglio generiche attraverso offerte sensibili al tempo, prezzi speciali, bonus a valore aggiunto, pacchetti di prodotti, e offerte senza impegno tra gli altri.

2. Gestione del portafoglio
prodotti La gestione del portafoglio di prodotti copre le attivita che coinvolgono la progettazione, lo sviluppo, la produzione e l'introduzione sul mercato dei prodotti. Si tratta anche di creare una strategia di uscita per prodotti che non sono piu redditizi o che devono essere sostituiti da un prodotto superiore.

Esempi di attivita di gestione del portafoglio di prodotti includono-

  • New Product Introduction (NPI)
  • Strategy End-of-Life
  • Cannibalization Prevention
  • Brand Planning
  • Portfolio
  • Platform Planning

3. Gestione delle
forniture La gestione delle forniture e focalizzata sul coordinamento delle risorse per garantire la fornitura efficiente, regolare e puntuale di prodotti, servizi e informazioni dall'azienda al cliente. Una suite di gestione della fornitura include attivita quali-

  • Pianificazione della fornitura - Cio comporta l'identificazione delle strategie necessarie per soddisfare i requisiti delineati dal piano della domanda. L'obiettivo e quello di bilanciare domanda e offerta per raggiungere gli obiettivi aziendali riducendo al minimo le eccedenze.
  • Pianificazione della produzione/fornitura- si tratta delle attivita di produzione/produzione dell'azienda e include la gestione della manodopera, l'allocazione dei materiali e la capacita di produzione.
  • Pianificazione dell'inventario- queste attivita regolano i livelli ottimali delle scorte in base alle esigenze di vendita e alla capacita di produzione.
  • Capacita Planning - Queste attivita comportano l'assegnazione di attrezzature e dipendenti per soddisfare la domanda di produzione.
  • Distribuzione e pianificazione della rete - Questo comporta la supervisione del trasporto di merci dal fornitore al produttore, e poi al punto vendita. Le attivita comuni nella distribuzione e nella pianificazione della rete comprendono il magazzinaggio, la logistica e l'imballaggio.

4. Pianificazione delle
vendite e delle operazioni La pianificazione delle vendite e delle operazioni e un processo aziendale ricorrente che copre un'ampia gamma di fattori della catena di fornitura, tra cui marketing, vendite, previsione della domanda, produzione e gestione delle scorte. L'obiettivo principale della maggior parte delle sessioni di pianificazione delle vendite e delle operazioni e fornire ai responsabili aziendali le informazioni necessarie per prendere decisioni che determinino il modo in cui l'azienda verra gestita.

Best Practices for Supply Chain Optimization

best practices for supply chain optimization 1594849484 8604

Se la gestione della supply chain e l'atto di bilanciamento del mantenimento di beni e servizi in tutta la rete della supply chain, l'ottimizzazione della supply chain ha un focus molto piu ristretto.

L' ottimizzazione della supply chain prevede una serie di passaggi progettati per ridurre i costi di produzione, stoccaggio e spostamento delle merci. Infatti, le aziende con catene di fornitura ottimizzate sono state rivelate avere costi della supply chain inferiori del 15% e cicli di conversione del contante almeno tre volte piu veloci rispetto alle aziende con supply chain non ottimizzate.

Di seguito sono riportate alcune best practice per ottimizzare la supply chain.

  • Utilizzare la tecnologia per semplificare i processi - Secondo un rapporto di Zurigo, le organizzazioni utilizzano sempre piu la tecnologia per migliorare l'efficienza delle loro catene di fornitura. Entro il 2030, il 59,6% delle aziende prevede che l'analisi dei big data sara ampiamente utilizzata nelle proprie organizzazioni.
  • Gestione delle relazioni con i fornitori - Mantenere relazioni sane a lungo termine con i fornitori consente uno scambio gratuito e costante di feedback e informazioni. Nel corso del tempo, queste idee possono contribuire a creare una supply chain piu snella ed efficace che garantisca la soddisfazione di entrambe le parti.
  • Pensa ai costi totali - Quando scegli i fornitori e decidi tra le offerte, pensa sempre al costo totale dell'approvvigionamento piuttosto che al prezzo nell'ordine di acquisto. Ricorda che l'acquisizione rappresenta solo il 25% -40% del costo totale di proprieta (TCO) di un prodotto o di un sistema. La percentuale rimanente va a magazzino, trasporto e costi operativi.
  • Scegli i fornitori con cura - Espandi il rapporto della tua azienda con i fornitori oltre il reparto acquisti. Nutri una relazione collaborativa per ottenere il loro feedback su come utilizzare al meglio i loro prodotti o servizi per raggiungere i tuoi obiettivi aziendali.
  • Put Contract Management Under the Supply Chain - Mentre gli agenti di approvvigionamento faranno del loro meglio per ottenere il prezzo piu basso possibile su forniture e servizi, ulteriori risparmi possono essere realizzati spostando la gestione dei contratti sotto la catena di fornitura. Cio consente ai responsabili della supply chain di sfruttare la spesa in aree in cui vi sono opportunita di ridurre i costi e gestire i rischi con i servizi ai fornitori.
  • Ottimizza l'inventario - I costi di conservazione dell'inventario possono aumentare il 60% del costo di un articolo trattenuto nell'inventario per 12 mesi. Per ridurre le scorte eccedenti, e consigliabile utilizzare le strategie di previsione e pianificazione della domanda per prevedere la domanda stagionale.

Ora e giunto il momento di automatizzare la gestione della supply chain, l'

automazione e pronta a diventare il rivoluzionario della gestione della supply chain, ed e gia qui. Infatti, l'84% degli intervistati nel sondaggio Priorita e Sfide di Supply Chain Management 2018 ritiene che la digitalizzazione avra l'impatto piu significativo sulla supply chain entro il 2021.

Ad esempio, il software per la supply chain puo mantenere un registro accurato degli ordini ricevuti dalle aziende in tempo reale in modo da sapere quanto inventario e disponibile a portata di mano. Il software puo anche avvisare automaticamente i responsabili della supply chain quando l'inventario e basso o quando c'e un surplus di determinate forniture, contribuendo a prevenire le scorte e a ridurre i costi di inventario.L'

automazione attraverso il software di ordinazione dell'inventario elimina la necessita per le persone di eseguire manualmente attivita noiose e ripetitive, risparmiando potenzialmente migliaia di ore di lavoro in un anno - ore che possono essere spesi in un lavoro strategico che offre piu valore all'azienda.